Make your own free website on Tripod.com
 

 
 
 
Yevamot - Ketzad - 18
18b KETZAD  CAPITOLO SECONDO YEVAMOT

 
 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi
Ghemara . . . . . .
18b
. . . . . .
Mishna Due fratelli Reuven e Shim'on, uno di essi, Reuven, morì e il secondo, Shim'on che ha in moglie Chana, prese in moglie per Yibbum la moglie del fratello Penina, e poi nacque loro un fratello, Levi, e Shim'on morì. Le due mogli di Shim'on cadono dinnanzi a Levi per lo Yibbum ma
la prima, Penina, esce dall'obbligo dello Yibbum e si sposa a chi vuole in quanto moglie del fratello che non era nel suo mondo di Levi,
la seconda, Chana, esce dall'obbligo dello Yibbum e si sposa a chi vuole in quanto tzara di lei, di Penina.
Se il secondo fratello non convisse con Penina, ma le fece la proposta e le fece i kiddushin con un dono e poi morì senza completare il matrimonio, allora la seconda, cioè Chana, che non fu mai vera partner nel matrimonio con Penina, fa la chalitza e non si sposa per Yibbum, perchè è considerata tzarat 'erva solo per decreto rabbinico.
R'Shimon dice: prende in moglie per Yibbum quella che vuole o fa la chalitza a quella che vuole.
Seconda Mishna
muore - sposa - nasce muore - nasce - sposa
Caso della nostra Mishna: muore - sposa - nasce
Levi trova Penina alla sua nascita come la moglie di Shim'on. Che fosse stata moglie di Reuven, che egli non ha mai conosciuto, fa parte delle storie della famiglia.
Caso della prima Mishna: muore - nasce - sposa
Levi trova Penina alla sua nascita come "la moglie del fratello che non era nel suo mondo", infatti Penina non è ancora andata sposa a Shim'on. 
Ghemara La Ghemara inizia con un riferimento alla Mishna precedente:
Disse R'Oshaya: R'Shimon che nella nostra Mishna è in esplicito disaccordo con Tanna Kamma, era in disaccordo anche nella prima Mishna, anche se là il suo parere non è riportato. Secondo R'Oshaya, anche nel caso della prima Mishna, nel quale Levi trovò Penina alla sua nascita come la moglie del defunto Reuven e a lui proibita, secondo R'Shimon egli può sposarla quando gli cade dinnanzi come vedova di Shim'on. Ci troviamo chieramente di fronte ad una disputa di Amoraim, perchè la Ghemara già affermava che nel primo caso R'Shimon concordava con i Chachamim che Penina fosse proibita a Levi.
La Ghemara chiede:
Da che cosa noi lo comprendiamo, dal momento che non è scritto nella Mishna?
La Ghemara risponde:
Da ciò che il Tanna insegnò una Mishna superflua. E cioè il brano di apertura - la Mishna precedente - secondo chi la insegnò? Se tu dirai secondo Rabbanan che proibiscono "la moglie del fratello che non era nel suo mondo" in ogni caso, ora nel caso in cui Shim'on prese in Yibbum Penina e alla fine nacque Levi, che quando egli la trovò, la trovò in una situazione permessa allo Yibbum, ciononostante Rabbanan proibiscono, nel caso in cui Levi nacque e solo dopo Shim'on prese in Yibbum Penina, come illustrato nella prima Mishna, c'è bisogno di scriverlo nella Mishna? Secondo Rabbanan la prima Mishna è superflua. Non è invece che secondo il metodo di R'Shimon c'è bisogno di ripertere due volte lo stesso argomento? Infatti insegnò la Mishna iniziale per informarti della forza di permissione di R'Shimon, e insegnò la Mishna finale per informarti della forza di proibizione di Rabbanan. Ed era ragionevole che R'Shimon esprimesse il suo dissenso anche nella Mishna iniziale, se non che attese che Rabbanan terminassero il loro discorso, e allora espresse il suo disaccordo con loro.
La Ghemara chiede:
Ma se le cose stanno così, secondo il metodo di R'Shimon un caso di una moglie del fratello che non era nel suo mondo, come si trova? Non è possibile che R'Shimon non avesse affatto questo caso!
La Ghemara risponde:
Nel caso in cui c'era un solo fratello, morì e poi gli nacque un fratello. In questo caso la vedova del fratello è per il fratello nato dopo "la moglie del fratello che non era nel suo mondo", e non può prenderla in moglie per Yibbum. O anche in un caso di due fratelli, uno di essi morì e il secondo non prese per Yibbum la moglie del fratello morto e intanto nacque il terzo fratello e non morì il secondo fratello. La moglie del primo fratello non può andare in moglie al terzo fratello essendo "la moglie del fratello che non era nel suo mondo".
La Ghemara indaga sul metodo di R'Shimon:
Ammettiamo che vi sia una buona ragione per permettere lo Yibbum nel caso in cui Shim'on prese in Yibbum Penina e alla fine nacque Levi, perchè quando egli la trovò (cioè nacque), la trovò in una situazione permessa allo Yibbum, ma nel caso in cui Levi nacque e solo dopo Shim'on prese in Yibbum Penina, quale è la ragione per cui R'Shimon permette? Quando Levi nacque, Penina era per lui "la moglie del fratello che non era nel suo mondo"!
La Ghemara risponde:
Bisogna dire che R'Shimon ritiene che ci sia la zikka, che cioè il rapporto tra yavam e yevma non sia solo una potenzialità ma costituisca già un legame tra loro, e inoltre che una donna legata nella zikka è simile a una donna già sposata, e quindi anche se Shim'on non completò lo Yibbum era già legato a lei nella zikka e così li trovò Levi alla sua nascita, per cui Penina non è per lui "la moglie del fratello che non era nel suo mondo".
La Ghemara attacca questa spiegazione:
Così attaccò questa spiegazione R'Yosef: Ora, in presenza di zikka e dopo che fu fatto un maamar (pronunciamento) R'Shimon è ancora in dubbio se la donna è simile ad una sposata e non è simile ad una sposata, quando non c'è che la zikka da sola c'è bisogno di dire che non è da considerarsi come sposata?
La Ghemara porta una prova a sostegno dell'attacco di R'Yosef:
E quale è la dimostrazione che R'Shimon è in dubbio se la yevama sia da considerarsi come sposata o no persino in presenza di zikka e maamar? Perchè imparammo da una Mishna: TRE FRATELLI che erano SPOSATI A TRE DONNE tra loro ESTRANE E, E UNO DI ESSI MORÌ, E IL SECONDO fratello LE FECE IL MAAMAR,  E MORÌ - ORA QUELLEsia la prima moglie del secondo fratello che la yevama FANNO LA CHALITZA E NON FANNO LO YIBBUM, PERCHÈ È DETTO: E UNO DI ESSI MUORE . . . IL SUO YAVAM VERRÀ SU DI LEI, da cui impariamo: COLEI SULLA QUALE C'È LA ZIKKA DI UN solo YAVAM lei va in sposa per Yibbum,E NON colei SULLA QUALE C'È LA ZIKKA DI DUE YEVAMIM, perchè costei è sempre yevama dal primo fratello ma lo è anche dal secondo a causa del maamar. Tuttavia R'SHIMON DICE: FA LO YIBBUM A QUELLA CHE VUOLE, perchè egli non accetta l'interpretazione del versetto sopra riportata per cui viene proibita la donna che ha "zikka da due yevamim", E FA LA CHALITZA ALLA SECONDA nel dubbio. 
La Ghemara chiede:
Di prenderle per Yibbum entrambe R'Shimon non permette. E perchè? 
La Ghemara risponde:
Perchè forse c'è la zikka, e la yevama è considerata come già sposata al secondo fratello, e quelle due donne si trovano ad essere due yevamot che vengono [da Daf 19a: da un'unica casa e non si ha da prenderne per Yibbum che una come è detto: Per costruire la casa di suo fratello - una casa e non più.-- fino a qui da Daf 19a]
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi