Make your own free website on Tripod.com
 
 
 
 
Glossario

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
 
Torna a Daf Yomi
sea

sea

misura di volume in uso ai tempi della Mishna, corrispondente a 6 kabbim
seder

seder, sedarim

ordine. Tipicamente la Mishna è suddivisa in sei Sedarim: Seder Zera'im, Seder Mo'ed, Seder Nashim, Seder Nezikim, Seder Kodashim, Seder Taharot. Essi sono chiamati Shisha Sedarim o Sha"s.
sota

sota

una adultera o una donna il cui comportamento l'ha fatto sospettare di essere tale. Il trattamento di questo caso è descritto in Numeri, 5:11- 31.
sefa

sefa

espressione usata per indicare la seconda parte di una proposizione, in contrapposizione con resha, con cui si indica la prima parte.
sela'

sela'

moneta d'argento del peso di 384 grani di orzo. È equivalente a quattro dinar o a due shekel.
sekila

sekila

lapidazione. Una delle quattro forme di pena di morte imposte dal Bet Din.
seris chamma, seris adam

seris chamma
seris adam

Il seris chamma (lett. castrato dal sole o dalla febbre) è un maschio incapace di maturazione sessuale e perciò sterile.
Il seris adam (lett. castrato dall'uomo) è un maschio castrato.
stira

stira

lett. occultamento. Nel Trattato di Sota quando il marito geloso ammonisce la moglie, di fronte a due testimoni, di non appartarsi con il tale (kinnui), se ci sono testimoni che, dopo il kinnui, la moglie si appartò con il tale, (stira) lei diviene sota.
stam

stam

cosa non definita. Si usa per indicare, ad esempio, una halacha scritta nella Mishna senza che venga specificato il Chacham che la insegnò. In questo caso di parla di stam Mishna.
'aguna

'aguna

una donna legata. Si dice di una donna che non può risposarsi perchè legalmente legata a suo marito, il quale la lasciò o scomparve senza darle il ghet. Il suo legame viene sciolto solo dal ghet o dalla morte comprovata del marito.

'egla 'arufa

La vitella decapitata. Se viene trovato un uomo assassinato tra due città e non si sa chi sia l'assassino, il Sinedrio misura la distanza tra il cadavere e le due città. Gli anziani della città più vicina portano una vitella e la decapitano secondo una procedura descritta in Deuteronomio 21, 1-9.
'edim zomemin

'edim zomemin

testimoni falsificati da altri testimoni che dichiarano: "nello stesso giorno in cui voi testimoniate di aver assistito al tale fatto, eravate con noi in un altro posto". In generale essi vengono condannati alla stessa pena che sarebbe stata inflitta alla loro vittima se la loro testimonianza non fosse stata smentita.
'ola

'ola

olocausto, sacrificio che viene consumato completamente dal fuoco dell'altare. Appartiene ai kodshe kodashim.
'olelot

'olelot

grappoli con pochi acini che rimasero sulla vite dopo il raccolto e, secondo la Tora, vanno lasciati ai poveri.
'erva, 'arayot

'erva, 'arayot

pudenda, la parte del corpo della donna per la quale lei sente pudore. Termine che designa la donna, nella maggior parte dei casi unita da vincoli di parentela, proibita con grave proibizione punita con karet, o morte. La Tora ne dà l'elenco in Levitico, 18. Nel caso di proibizioni meno gravi si parla di "divieto di kedusha", come la divorziata al Kohen, o la mamzeret a tutto Israel; e di "divieto di mitzva" come le parenti di secondo grado o sheniot.
In senso generale e al plurale indica i rapporti sessuali, come nel principio "non vi è tutore per le 'arayot".
'orla

'orla

a) il tratto di pelle che ricopre il membro maschile; b) il frutto che cresce su un albero durante i tre primi anni da quando fu piantato o trapiantato, e che è proibito dalla Tora ad ogni uso.
'ase

'ase

precetto positivo, 'ase, contrapposto a lo ta'ase - precetto negativo, anche detto lav. Si parla a volte di un "lav che viene come conseguenza di un 'ase", cioè la mancata o errata esecuzione dell''ase è di per sè un lav, ma il suo din resta quello di un 'ase. Coloro che trasgrediscono a un simile "lav" sono chiamati perciò chayyave 'ase.
'issaron

'issaron

una misura di volume per sostanze secche, come la farina, corrispondente alla decima parte di una efa. Corrisponde a circa quattro litri.
pea

pea

la porzione del raccolto, in genere l'angolo del campo, che deve essere lasciato non mietuto come dono ai poveri.
patur

patur

libero da obblighi, dispensato. Molto spesso nella Mishna il termine completo è patur mikorban, cioè dispensato dall'obbligo di portare un sacrificio di espiazione. Con riferimento all'azione compiuta molto spesso si parla di patur aval asur, cioè l'azione compiuta è proibita benchè non vi siano nella trasgressione gli elementi necessari per una condanna.
piggul

piggul

lett. rifiutato, è un korbanreso pasul dall'intenzione impropria - da parte di colui che ne esegue le quattro operazioni fondamentali - di mangiarlo o di metterlo sull'altare dopo il tempo stabilito dalla Tora. Chi mangia un piggul è punito col karet.
pasul

pasul, pesula

non in possesso dei requisiti richiesti secondo un dato standard, quindi  dequalificato, inadatto ad inserirsi in un dato sistema. L'elemento dequalificante si chiama psul
Pasul è il contrario di kasher
petzua dakka

petzua dakka

uno con i testicoli feriti o spappolati che ha la proibizione di prendere moglie nella comunità di Israel.
prosbol

prosbol

La Tora prescrive che tutti i prestiti vengano cancellati nel settimo anno, l'anno sabbatico o Shenat Hashemitta. Rabbanan deliberarono che i prestiti potessero essere riscossi dopo l'anno sabbatico attraverso un procedimento giuridico con il quale il creditore autorizza il Bet Din ad incassare il credito per lui. Il documento che autorizza il Bet Din a prendersi la responsabilità di riscuotere tali crediti è chiamato prosbol.
peruta

peruta

la più piccola moneta usata ai tempi del Talmud. In molti casi il suo valore è il valore minimo legalmente significativo.
peret

peret

singoli acini d'uva che si separarono dai grappoli e caddero al momento del raccolto e, secondo la Tora, vanno lasciati ai poveri.
parsa

parsa

misura di lunghezza pari a 8.000 ammot , corrispondenti a 4-5 kilometri. Un quarto di parsa - 2.000 ammot sono un mil. 2/15 di un mil sono un ris.
Torna a Daf Yomi