Make your own free website on Tripod.com
 

 
29a VEELU MEGALLECHIN CAPITOLO TERZO MO'ED KATAN

 
 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo e 
a piè pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
 
Daf precedente Torna a Daf Yomi
[da Daf 28b:
La Ghemara riporta un altro insegnamento sulla morte:
Disse R'Chanina: Difficile è l'uscita dell'anima dal corpo -- fino a qui da Daf 28b] come corde annodate fatte passare attraverso un foro.
La Ghemara riporta un altra versione di questo insegnamento:
R'Yochanan disse: È come funi fatte passareattraverso un foro.

La Ghemara insegna quale sia la corretta formula di congedo dai morti o dai vivi:
E disse R'Levi bar Chayata: Chi prende congedo da un morto non gli dica "Va alla pace", ma "Va in pace". Chi prende congedo da un vivo, non gli dica "Va in pace", ma "Va alla pace".
La Ghemara riporta la fonte scritturale del precedente insegnamento:
Chi prende congedo da un morto non gli dica "Va alla pace", ma "Va in pace". Perchè è detto in una profezia riguardante la morte di Abramo: E tu ti recherai dai tuoi padri in pace.Chi prende congedo da un vivo, non gli dica "Va in pace", ma "Va alla pace", perchè quando David disse ad Avshalom, "Va in pace", andò e rimase impiccato, ma quando Ytro disse a Moshe, "Va alla pace", egli andò ed ebbe successo.

La Ghemara riporta un altro insegnamento:
E disse R'Levi: Chiunque esce dalla sinagoga per entrare immediatamente nella casa di studio e dalla casa di studio alla sinagoga merita di accogliere la Divina Presenza. Perchè è detto: Andranno da moltitudine a moltitudine [e ciascuno] comparirà di fronte a Dio a Zion. Ciò si riferisce alla "moltitudine" nella sinagoga e alla "moltitudine" nella casa di studio. Chi va direttamente da  un posto all'altro merita di comparire dinnanzi a Dio in Zion.

La Ghemara riporta un altro insegnamento che si trae da questo versetto:
Disse R'Chiya bar Ashi in nome di Rav: Gli studiosi della Tora non hanno riposo nemmeno nel Mondo a Venire. Perchè è detto: Andranno da moltitudine a moltitudine [e ciascuno] comparirà di fronte a Dio a Zion. La "moltitudine" di cui si parla è la moltitudine che studia la Tora dinnanzi alla Divina Presenza nel Mondo a Venire. Così, anche lì, gli studiosi non cessano di essere occupati nello studio della Tora.

Daf precedente Torna a Daf Yomi

 
HADRAN 'ALACH VEELU MEGALLECHIN

TORNEREMO DA TE, VEELU MEGALLECHIN

USLIKA LA MASSECHET MO'ED KATAN

E IL TRATTATO MO'ED KATAN SI È CONCLUSO