Make your own free website on Tripod.com
 

 
 
Yevamot - Iesh Mutarot - 86
86a IESH MUTAROT CAPITOLO NONO YEVAMOT

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi

 
Ghemara [da Daf 85b: La Mishna insegna che una figlia di Israel fidanzata a un Levi non può mangiare il ma'aser. La Ghemara si meraviglia:
E sia persino completamente estranea ai Leviim, forse che l'estranea non può mangiare il ma'aser? Ora il ma'aser non ha una speciale santità ed è soltanto di proprietà dei Leviim, e che differenza c'è se lei è Levia o no?
La Ghemara chiede:
Disse R'Nachman in nome di Shmuel: Secondo la shita di chi è questo insegnamento della Mishna?
La Ghemara risponde:
È secondo la shita di R'Meir che disse: Il ma'aser rishon è proibito da consumare agli estranei, come imparammo in una Baraita: da Daf 85b] LA TERUMA solo AL KOHEN, IL MA'ASER RISHON solo AL LEVI, PAROLE DI R'MEIR. R'ELAZAR BEN 'AZARYA LO PERMETTE anche AL KOHEN, il quale è anche Levi.
Ghemara si meraviglia:
LO PERMETTE? Da cui deduci che c'è chi proibì al Kohen di mangiare il ma'aser!? Può il Kohen venir considerato estraneo ai Leviim, quando lui stesso è un Levi?
La Ghemara risponde:
Di' piuttosto: Lo può dare, il ma'aser rishon, anche al Kohen, anche il Kohen può ricevere il ma'aser rishon come un altro Levi.
La Ghemara chiede:
Quale è la ragione della decisione di R'Meir di proibire il ma'aser rishon agli estranei?
La Ghemara risponde:
Disse R'Acha il figlio di Rabba in nome dello studio tradizionalmente trasmesso da maestro a discepolo: La Tora afferma: Perchè il ma'aser dei figli di Israel che essi preleveranno per Hashem "teruma", ho dato ai Leviym come eredità. Siccome in questo versetto il ma'aser è chiamato teruma, impariamo: Come la teruma è proibita agli estranei, anche il ma'aser rishon è proibito agli estranei che non sono della tribù di Levi.
La Ghemara chiede:
Se sussiste tale parallelismo allora diciamo anche: come per la teruma,gli estranei che la mangiano si rendono colpevoli di morte e del quinto - anche per il ma'aser, gli estranei che la mangiano si rendono colpevoli di morte e del quinto?
La Ghemara risponde:
La Scrittura disse a proposito della teruma: Moriranno per esso perchè lo hanno profanato, e più avanti disse: Aggiungerà ad esso un quinto, da cui possiamo dedurre: moriranno per esso - e non per il ma'aser, aggiungeranno il quinto ad esso - e non al ma'aser.
La Ghemara chiede:
E Rabbanan che non sono dell'opinione di R'Meir come spiegano questo parallelismo espresso dal versetto?
La Ghemara risponde:
Essi non lo riferiscono al permesso di mangiare il ma'aser ma vi attingono il seguente insegnamento: Come la teruma dà luogo a tevel, rende proibito come tevel un raccolto da cui non è stata prelevata, anche il ma'aser rishon dà luogo a tevel. Come imparammo in una Baraita: R'YOSE DICE:PUÒ ESSERE CHE UNO NON SIA COLPEVOLE SE NON PER IL TEVEL IN CUI NON VI SIA STATO IL PRELIEVO di terumot e ma'asrot PER NIENTE, tuttavia se FU DA ESSO PRELEVATA LA TERUMA GHEDOLA MA NON FU PRELEVATO IL MA'ASER RISHONo fu da esso prelevato IL MA'ASER RISHON E NON IL MA'ASER SHENI, O PERSINO IL MA'ASER 'ANI che per sè stesso non ha alcuna santità ma è semplicemente un'elemosina per i poveri, DA DOVE impariamo che anche per esso uno si rende colpevole?LA TORA INSEGNA: NON POTRAI MANGIARENELLE TUE PORTE la decima del tuo grano . . . E NEL SEGUITO AFFERMAin riferimento al ma'aser'ani: E MANGINO NELLE TUE PORTE E SI SAZINO, COME"LETUE PORTE"DETTE NEL SEGUITO Èun'allusione al MA'ASER 'ANI, COSÌ PURE "LE TUE PORTE" DETTE NEL PRIMO VERSETTO È un'allusione al MA'ASER'ANI, E IL MISERICORDIOSO DISSE:NON POTRAI MANGIARE e da qui impariamo che è proibito consumarlo senza tutti i prelievi.
La Ghemara fa notare:
E se da là dal ma'aser 'ani soltanto avrei detto che viene per insegnarci un lav ma non una proibizione punita con la morte, per questo viene ad insegnarci il paragone con la teruma, per dirci che c'è la punizione più grave anche per chi mangia tevel. 
La Ghemara riporta un'altra dizione:
Vi è una dizione alternativa: Che il ma'aser rishon dà luogo a tevel, non si impara forse dalle parole di R'Yose? Al che si risponde: Se da quella prova soltanto, avrei detto che viene per insegnarci un lav ma non una proibizione punita con la morte, per questo viene ad insegnarci il paragone con la teruma, per dirci che c'è la punizione più grave anche per chi mangia tevel. 
. . . . . .
86b
. . . . . .
Mishna Una figlia di Israel che sposò un Kohen - può mangiare la teruma, se morì il Kohen, e lei ha un figlio da lui, può mangiare la teruma. 
Se costei sposò un Levi può mangiare il ma'aser, se morì il Levi, e lei ha un figlio da lui, può mangiare il ma'aser.
Se costei sposò un Israel non può mangiare nè la teruma nè il ma'aser, se morì l'Israel, e lei ha un figlio da lui, non può mangiare nè la teruma nè il ma'aser.
Se morì il figlio che lei ebbe dall'Israel, può mangiare il ma'aser, se morì il figlio che lei ebbe dal Levi, può mangiare la teruma, se morì il figlio che lei ebbe dal Kohen, non può mangiare nè la teruma nè il ma'aser.
Cinquantaquattresima Mishna - resha
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi