Make your own free website on Tripod.com
 

 
 
daf 21 Nedarim - Arba'a Nedarim
21a ARB'A NEDARIM CAPITOLO TERZO NEDARIM

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo e a piè pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi

 
Mishna. Quattro tipi di nedarim
i Chachamim sciolsero:
nedarim fatti per stimolare,
nedarim esagerati,
nedarim per errore,
nedarim forzati.
nedarim fatti per stimolare, come sarebbe a dire?
Stava vendendo un oggetto,
e disse: Konam
che non te lo faccio
per meno di un sela', quattro dinar,
e l'altro dice:
Konam
che non ti dò
più di uno shekel, due dinar,
nedarim daf 21a
tutti e due concordano
su tre dinarin.
Mishna 21a
Ghemara. La Ghemara riporta un primo passo della nostra Mishna:
QUATTRO tipi di NEDARIM
I CHACHAMIM SCIOLSERO ecc.
La Ghemara procede a verificare secondo quale shita la nostra Mishna è insegnata:
Gli disse R'Abba bar Mammal a R'Ami:
Ci dicesti in nome
di R'Yehuda Nesia:
Chi insegna nella Mishna:
Quattro nedarim?
La nostra Mishna rappresenta l'opinione di R'Yehuda 
che disse in nome di R'Tarfon (a proposito di due che videro un terzo venir loro incontro e uno dei due disse: Eccomi nazir se quello che viene è il tale dei tali. E l'altro disse: Eccomi nazir se non è il tale dei tali, che hai detto tu):
NEPPURE UNO DI LORO È NAZIR
PERCHÈ NON FU DATA
LA NEZIRUT
CHE IN FORZA DI UN NEDER ESPLICITO e incondizionato.
La Ghemara respinge questa soluzione:
Disse Rava:
Persino se tu dici che la Mishna è secondo Rabbanan che contestano l'opinione di R'Tarfon,
forse che nella nostra Mishna è detto: Tutti e due alla fine concordarono? Ma all'inizio no?
Nella nostra Mishna è detto: Tutti e due concordano, dall'inizio alla fine, e quello che dissero era solo per cercare di far pressione sull'altro.
La Ghemara manifesta un dubbio:
Disse Ravina a R'Ashi: Se il venditore gli disse al compratore una somma di più di un sela', ad esempio "un sela' e unaperuta", e quello il compratore disse meno di un shekel, "un shekel meno una peruta", siccome hanno detto somme così precise, si tratta di un neder
o si tratta di un modo per stimolare?
La Ghemara risponde:
Gli disse R'Ashi a Ravina, lo studiammo nella Mishna: (nel seguito daf 63b)
STAVA INSISTENDO CON UN SUO AMICO
CHE SI FERMASSE A MANGIARE DA LUI,
E COSTUI GLI DISSE: KONAM LA TUA CASA
SE IO VI ENTRO,
oppure: konam LA GOCCIA d'acqua FRESCA
CHE IO METTO IN BOCCA,
GLI È PERMESSO ENTRARE NELLA SUA CASA
E BERE DA LUI ACQUA FRESCA,
PERCHÈ COSTUI NON AVEVA ALTRA INTENZIONE quando disse quel che disse 
SE NON EVITARE
IL MANGIARE E BERE veri e propri.
E perchè gli è permesso bere acqua fresca dall'amico?
Infatti ha detto proprio esplicitamente che non berrà una goccia d'acqua fresca!
Invece, nonostante che egli si espresse in modo preciso, sappiamo che la gente si esprime così
anche qui, nel caso del dibattito tra venditore e compratore,
la gente si esprime così e il neder non ha valore.
La Ghemara respinge la spiegazione di R'Ashi:
Gli disse Ravina a R'Ashi:
nedarim daf 21b
È forse simile il caso da te portato al nostro?
Quanto alla goccia d'acqua fresca, egli doveva usare questa espressione di neder per evitare di venir invitato ad un pasto completo perchè egli sa che i giusti dicono poco 
e fanno molto e se egli accettasse senza neder di bere da lui una goccia d'acqua fresca alla fine verrebbe costretto ad in intero pasto,
ma qui, nel nostro caso, resta il dubbio,
forse il venditore intese dire che è pronto ad accettare anche meno di un sela'
e il compratore intese dire che è pronto a pagare anche più di un shekel
ed entrambi concordavano sui tre dinar e si tratta di un modo per stimolare
o piuttosto essi dissero che intendono veramente quella esatta somma
e si tratta di un neder?
La Ghemara conclude:
La domanda resti al suo posto senza soluzione.

La Ghemara esamina un nuovo argomento:
Disse R'Yehuda 
in nome di R'Asi:
Quei quattro tipi di nedarim
necessitano domanda di scioglimento a un chacham, e non si annullano automaticamente.
Quando tale responso di R'Asi venne riferito
alla presenza di Shmuel, disse:
Il Tanna insegna nella Mishna: QUATTRO tipi di NEDARIM
I CHACHAMIM SCIOLSERO
e tu hai detto:
Necessitano domanda di scioglimento a un chacham?!
La Ghemara riporta una differente versione del responso di R'Yehuda a nome di R'Asi:
R'Yosef lo insegnava,
questo responso,
in questa versione:
Disse R'Yehuda 
in nome di R'Asi:
Nessun chacham ha l'autorizzazione di sciogliere
se non nedarim del tipo
di quei quattro nedarim,
La Ghemara trae conclusioni circa la shita di R'Asi:
Egli riteneva:
Non si apre un varco per uscire da un neder tramite il semplice pentimento, ma ci vuole una vera e propria scappatoia giuridica, e cioè trovare un modo per dire che non era questa la sua vera intenzione fin dall'inizio, e solo allora il neder verrà considerato immotivato, come nei quattro esempi della Mishna.
La Ghemara porta degli episodi che sembrano contraddire la shita di R'Asi:
Uno si presentò
dinnanzi a R'Huna,
e R'Huna gli disse:
Il tuo cuore era con te? Eri veramente convinto di quanto dicevi nel momento che facesti il neder?
Gli disse: No, e R'Huna lo sciolse dal suo neder. Quindi per R'Huna basta il pentimento.
La Ghemara porta un secondo episodio:
Uno si presentò dinnanzi 
a Rabba bar R'Huna,
e Rabba bar R'Huna gli disse: 
Se ci fossero stati dieci persone 
che ti avessero consolato in quel momento in cui facesti il tuo neder
forse che avresti fatto neder ugualmente?
Gli disse: No, e Rabba bar R'Huna lo sciolse dal suo neder. Quindi per lui basta il pentimento.
La Ghemara propone che si tratti di una machloket tra Tannaim:
È detto in una Baraita:
R'YEHUDA DICE:
SI CHIEDE ALL'UOMO
AVEVI QUESTO IN CUORE?
SE DICE: NO
LO PROSCIOGLIAMO
R'YISHMA'EL
BERABI YOSE
DICE IN NOME DI SUO PADRE:
SI CHIEDE ALL'UOMO
SE C'ERANO DIECI
UOMINI A CONSOLARTI
IN QUEL MOMENTO,
FORSE AVRESTI FATTO NEDER?
SE DICE: NO
LO PROSCIOGLIAMO.
(mnemonico per ricordare gli episodi seguenti: Asi ed Elazar, 
Yochanan e Yanai)
La Ghemara riporta un primo episodio:
Uno si presentò
dinnanzi a R'Asi,
e R'Asi gli disse: Ti penti?
Gli disse: Credi forse che no?!, e R'Asi lo sciolse dal suo neder. Quindi per R'Asi basta il pentimento.
La Ghemara riporta un secondo episodio:
Uno si presentò
dinnanzi a R'Elazar,
e R'Elazar gli disse: Vuoi ancora far neder?
Gli disse:
Se non mi scocciano
non voglio niente!
Gli disse R'Elazar: Sia come tu vuoi e R'Elazar lo sciolse dal suo neder. Quindi per R'Elazar basta il pentimento.
La Ghemara riporta un terzo episodio:
C'era una donna
che fece neder sulla figlia che non potesse godere dei suoi beni,
si presentò
dinnanzi a R'Yochanan,
e R'Yochanan le disse:
Se tu avessi saputo al momento del neder
che le tue vicine dicono
su tua figlia:

Ghemara 21
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo e a piè pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein