Make your own free website on Tripod.com
 
La Ghemara spiega:
Disse R'Zera: Benché Rebbi sia dell'opinione che anche una bia contronatura da parte di un estraneo rende la na'ara fidanzata be'ula, ciò è agli effetti della pena di morte dei violentatori, tuttavia Rebbi ammette che agli effetti del kenas tutti pagano secondo il din della na'ara vergine violentata o sedotta e non vi è differenza tra il primo e il secondo. Quindi il versetto che dice posseduta dal marito viene ad insegnare che solo il marito la rende be'ula agli effetti del kenas se la possiede contro natura, ma non un estraneo.
La Ghemara chiede:
In che cosa è diverso il din del kenasdalla pena capitale? Perché quanto alla pena capitale c'è differenza tra il primo e l'ultimo dei violentatori e quanto al kenas sono tutti uguali?
La Ghemara risponde:
quando si parla della pena capitale è diverso perché disse il versetto: (Deuteronomio 22, 25) E morirà l'uomo che giacque con lei, lui solo. L'espressione lui solo non può venir ad escludere la na'ara perché ciò è scritto espressamente nel versetto successivo a quello citato, esso è quindi superfluo e da esso si impara che lui solo, il primo, subisce la pena di skila inflitta al bo'el quando la na'ara fidanzata è vergine, anche con una bia contronatura, ma altri uomini che l'avessero posseduta contro natura successivamente subiscono la pena di henek inflitta ai violentatori di una donna be'ula
La Ghemara chiede: 
E Rabbanan i quali ritengono che tutti i violentatori vengono puniti con skila, di quel lui solo cosa ne fanno? Cioé per che interpretazione lo usano?
La Ghemara risponde:
Gli serve per quanto insegna la Baraita:  E MORIRANNO ENTRAMBI - SOLO QUANDO SARANNO L'UNO COME L'ALTRO, PAROLE DI R'HOSHAYA, R'YONATAN DICE: E MORIRÀ L'UOMO CHE GIACQUE CON LEI, LUI SOLO. Secondo R'Oshaya nel caso di adulterio i due vengono puniti con la pena capitale solo quando sono entrambi punibili con la stessa pena, ma se uno dei due non è punibile, come nel caso in cui è minore, anche l'altro non può subire la pena capitale. R'Yonatan impara dall'espressione superflua lui solo che anche quando solo uno dei due è punibile, egli da solo subisce la pena. Rabbanan che dissentono da Rebbi sono dell'opinione di R'Yonatan.
 

La Ghemara chiede: 
E R'Yochanan che impara la regola basilare dei kiddushin tramite bia dal versetto posseduta dal marito, questo concetto che solo il marito la rende be'ula con una bia contronatura da dove gli viene? 
La Ghemara risponde:
Se così fosse, che il versetto posseduta dal marito insegna solo il fondamento dei kiddushin tramite bia, che il versetto scriva "posseduta da un uomo", cosa vuol dire posseduta dal marito? Impara da esso dalla struttura del versetto le due cose.
 

La Ghemara solleva il problema:
Lo tormentava il dubbio: L'inizio della bia fa il kinyan o la fine della bia fa il kinyan? Ciò fa differenza quando egli iniziò soltanto il rapporto, e lei stese la mano e ricevette i kiddushin da un'altro, oppure nei riguardi del Kohen Gadol che acquistasse una vergine tramite la bia, cos'è? Nel primo caso la donna è mekuddeshet al primo o al secondo? Nel caso del Kohen Gadol, gli è permesso o no consacrare tramite bia? A lui infatti è proibita una be'ula e se diciamo che solo la fine della bia fa il kinyan verrebbe in ogni caso a consacrare una donna a lui già proibita!
La Ghemara propone una soluzione:
Disse Amemar in nome di Rava: Ognuno che bo'eluna donna si propone di terminare la bia e non considera importante la prima parte, e siccome con questo intendimento egli si accoppia, solo la fine sancisce legalmente il kinyan dei kiddushin.
 

La Ghemara solleva il problema:
Lo tormentava il dubbio: La bia, i nissuin fa o gli erusin fa? Ciò fa differenza quanto all'ereditare i suoi beni a rendersi tame per lei e all'annullare i suoi nedarim, se dicessi fa i nissuin la eredita, si rende tame per lei ed annulla i suoi nedarim, e se dicessi fa gli erusin non la eredita, non si rende tame per lei e non annulla i suoi nedarim. Qual'è dunque il din?
La Ghemara porta la prova che la bia fa solo gli erusin:
Disse Abbaye: Vieni a sentire la seguente prova da una Mishna di Ketubbot 46b: IL PADRE HA DIRITTO SULLA FIGLIA AI KIDDUSHIN DI LEI - AL DANARO, ALLO SHTAR E ALLA BIA, ED HA DIRITTO A CIÒ CHE ELLA TROVA, ALL'OPERA DELLE SUE MANI E ALL'ANNULLAMENTO DEI SUOI NEDARIM, E RICEVE PER LEI IL GHET, MA NON MANGIA I SUOI USUFRUTTI QUANDO LEI È IN VITA, FATTI I NISSUIN, LO SUPERA IL MARITO - PERCHÉ MANGIA I SUOI USUFRUTTI QUANDO LEI È IN VITA. La Mishna insegna nella resha che il padre ha il diritto di consegnare la figlia ai kiddushin tramite bia ed insegna nella sefa ciò che accade dopo ha passato i nissuin! Dal fatto che la Mishna offre i due insegnamenti separatamente impariamo che la bia fa solo gli erusin e non i nissuin.
La Ghemara respinge tale prova:
Quando insegna sui nissuin si riferisce ad una donna che è stata consacrata con i rimanenti tipo di kiddushin, con danaro e con shtar, che non fanno certo i nissuin, ma se si è consacrata tramite bia può darsi che la patria potestà cade tutta assieme e il marito acquista subito tutti i diritti del padre sulla donna.
 

La Ghemara porta un'altra prova che la bia fa solo gli erusin:
Disse Rava: Vieni a sentire quello che insegna la Mishna in Nidda 44b: UNA BAMBINA DI TRE ANNI E UN GIORNO PUÒ VENIR CONSACRATA TRAMITE BIA, E SE VIENE SU DI LEI LO YAVAM - L'HA ACQUISTATA, E CI SI RENDE COLPEVOLI CON LEI COME CON UNA DONNA SPOSATA, E RENDE TAME IL SUO BO'EL FINO A FARGLI RENDER TAME CIÒ CHE GLI STA SOTTO COME CIÒ CHE STA SOPRA LO ZAV, E SE VA SPOSA AD UN KOHEN - MANGIA LA TERUMA, E SE VIENE SU DI LEI UNO PER CUI LEI È UNA DELLE 'ARAYOT SCRITTE NELLA TORA, RICEVONO LA PENA CAPITALE PER LEI E LEI È PETURA, E SE VIENE SU DI LEI UNO DEI PESULIN - LA RENDE PESULA PE LA KEHUNA. La Mishna insegna separatamente sulla bia e insegna separatamente quando ha passato i nissuin, ecco la prova che sono due argomenti separati e la bia non fa che gli erusin!
La Ghemara respinge anche questa prova:
Così la Mishna intendeva dire: Se quelli di cui si parla nella resha che si fanno tramite bia sono i nissuin di un Kohen - lei mangia la teruma. Siccome la Mishna si può leggere così non vi è in essa una prova che tramite la bia  non si possono fare altro che gli erusin.
 

La Ghemara porta una prova che la bia fa erusin e nissuin assieme:
Vieni a sentire quello che insegna una Baraita: DA TEMPO AVEVA MANDATO A DIRE YOCHANAN BEN BAG BAG A R'YEHUDA BEN BETERA A NETZIVIM: HO SENTITO DIRE SU DI TE CHE TU DICI CHE UNA FIDANZATA, FIGLIA DI UN ISRAEL, MANGIA LA TERUMA. GLI INVIÒ QUESTA RISPOSTA: E TU, TU NON DICI CHE COSÌ È? TI RITENEVO UNO CHE È ESPERTO NEGLI MEANDRI DELLA TORA, INTERPRETARE CON IL KAL VACHOMER TU NON SAI? SE LA SCHIAVA CANANEA LA CUI BIA NON LE FA MANGIARE LA TERUMA, IL DANARO CON CUI VIENE ACQUISTATA LE FA MANGIARE LA TERUMA, COSTEI LA CUI BIA LE FA MANGIARE LA TERUMA - NON È LOGICO CHE IL DANARO CON CUI FU ACQUISTATA LE FA MANGIARE LA TERUMA? TUTTAVIA COSA FARÒ SE I CHACHAMIM HANNO DETTO: UNA FIDANZATA, FIGLIA DI UN ISRAEL, NON MANGIA LA TERUMA FINCHÉ NON SIA ENTRATA NELLA CHUPPA?
La Ghemara spiega come si ottenga la prova richiesta da questa Baraita:
Come sarebbe a dire? Quale è l'intenzione di R'Yehuda ben Betera quando dice, a proposito della moglie del Kohen, che tramite la bia le permette di mangiare la teruma, e ne deriva, attraverso il kal vachomer, che anche col danaro le permette di mangiare la teruma? Se dirai che R'Yehuda ben Betera parla di una bia che viene assieme alla chuppa che vennero fatte in maniera concomitante bia e chuppa, e del danaro che viene assieme alla chuppache vennero fatti in maniera concomitante kiddushin tramite danaro e chuppa, ciò non può essere, infatti in entrambi i casi lei mangia eccome la teruma perché è già sposata al Kohen e non avrebbe senso dire di lei quello che disse alla fine R'Yehuda ben Betera: Tuttavia cosa farò se i Chachamim hanno detto: Una fidanzata, figlia di un Israel, non mangia la teruma finché non sia entrata nella chuppa!! 
La Ghemara prende in considerazione un'altra possibilità interpretativa per poi respingerla:
Non è invece che R'Yehuda ben Betera parlò di una bia che viene assieme alla chuppa che vennero fatte in maniera concomitante bia e chuppa, e del danaro che non viene assieme alla chuppa che vennero fatti solo i kiddushin tramite danaro senza chuppa, e volle imparare tramite il kal vachomer da bia e chuppa che anche  i kiddushin tramite danaro senza chuppa le fanno mangiare la teruma? Anche questo non può essere, perché qui ci sono due azioni bia e chuppa mentre qua ce n'è solo una, il danaro, e non è possibile stabilire un kal vachomer tra un caso e l'altro.
La Ghemara prende in considerazione un'ultima possibilità interpretativa:
Non è invece che R'Yehuda ben Betera parlò di una bia che non viene assieme alla chuppa che vennero fatti i kiddushin tramite bia e senza chuppa, e del danaro che non viene assieme alla chuppa che vennero fatti solo i kiddushin tramite danaro senza chuppa, e volle imparare tramite il kal vachomer da bia senza chuppa che anche  i kiddushin tramite danaro senza chuppa le fanno mangiare la teruma?
La Ghemara arriva alla fine alla prova:
Se ancora ancora dicesti che i kiddushin tramite bia fanno anche i nissuin, ora per questo gli è chiaro a R'Yehuda ben Betera che la bia è più efficace del danaro, ma se dicesti che i kiddushin tramite bia fanno solo i kiddushin, che differenza c'è tra qui nei kiddushin tramite bia in cui gli è chiaro a R'Yehuda ben Betera che essi fanno mangiare la terumae qui nei kiddushin tramite danaro in cui egli è in dubbio se fanno mangiare la teruma o no, fino al punto che vuole impararlo da un kal vachomer? Infatti nei due casi lei è solo fidanzata e non sposata! Ora dal fatto che R'Yehuda ben Betera distinse tra i due casi impariamo che i kiddushin tramite bia  fanno anche i nissuin
La Ghemara respinge la prova:
Disse R'Nachman bar Yitzchak: Resti fermo quanto ti dico: R'Yehuda ben Betera parlò di una bia che viene assieme alla chuppa che vennero fatte in maniera concomitante bia e chuppa, e del danaro che non viene assieme alla chuppa che vennero fatti solo i kiddushin tramite danaro senza chuppa, e quanto a quello che dicesti: Qui due e qui uno, e perciò non si può istituire un kal vachomer, il kal vachomer ad ogni buon conto c'è, e  così lo formulò R'Yehuda ben Betera quando glielo inviò a Yochanan ben Bag Bag: Se la schiava cananea, la cui bia non le fa mangiare la teruma persino assieme alla chuppa, il denaro con cui viene acquistata le fa mangiare la teruma persino senza chuppa, costei la cui bia le fa mangiare la teruma quando è assieme alla chuppa - non è logico che il danaro le faccia mangiare la teruma senza la chuppa? Tuttavia cosa farò se i Chachamim dissero: Una fidanzata, figlia di un Israel, non mangia la teruma fino a che non sia entrata nella chuppa, per decreto di Ulla? Cade con ciò la prova che la bia dei kiddushin fa anche i nissuin perché anche se diremo che fa solo gli erusin, possiamo spiegare che R'Yehuda ben Betera si riferì alla bia assieme alla chuppa, e su questo è possibile istituire il kal vachomer.
 

La Ghemara chiarisce l'opinione di Yochanan ben Bag Bag:
E ben Bag Bag che dissente dal kal vachomer di R'Yehuda ben Betera come arriva alla conclusione che una fidanzata israelita non può mangiare la teruma? Egli ritiene che non si possa comparare il kinyan della donna con il kinyan di una schiava, perché nei riguardi di una schiava cananea non manca nulla nel kinyan, per questo dopo di esso lei appartiene completamente al Kohen e mangia la teruma, qui invece nei riguardi della donna che il Kohen consacrò con il danaro dei kiddushin manca nel kinyanognuno di quegli aspetti che rientrano nel rapporto matrimoniale solo dopo i nissuin, e c'è quindi un ostacolo a permetterle di mangiare la teruma.
 

La Ghemara propone un'altra spiegazione della Baraita nel senso che la bia non fa altro che gli erusin:
Ravina disse: Mideoraita è ovvio anche per Yochanan ben Bag Bag che lei mangia la teruma, ed è miderabbanan che Yochanan ben Bag Bag gli inviò a R'Yehuda ben Betera la sua domanda, e questo è quello che gli inviò: Ho sentito di te che tu dici che una fidanzata, figlia di un Israel, mangia la teruma, e non temi che vi sia un difetto nella ragazza che renda i kiddushin invalidi con effetto retroattivo e che si trovi ad aver mangiato la teruma ingiustamente? Gli inviò di rimando: E tu, tu no dici lo stesso? Ti ritenevo un esperto nei meandri della Tora, interpretare tramite il kal vachomer tu non sai? Se la schiava cananea la cui bia non le fa mangiare la teruma - il danaro con cui fu acquistata le fa mangiare la teruma, e non temiamo che abbia un difetto e il suo acquisto risulti nullo con effetto retroattivo, costei la cui bia le fa mangiare la teruma - non è logico che il danaro dei suoi kiddushin le faccia mangiare la teruma e non temiamo che abbia un difetto, tuttavia cosa farò se i Chachamim dissero: Una fidanzata, figlia di un Israel, non mangia la teruma