Make your own free website on Tripod.com
 

 
Ketubbot - Almana Nizonet - 98
98a LA VEDOVA SI NUTRE CAPITOLO UNDICESIMO KETUBBOT

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo e a piè pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi

 
. . . . . .
Mishna Una vedova 
la cui ketubba era di duecento
e vendette dai beni dell'eredità, per incassare la sua ketubba, un campo che vale cento dinar per duecento o che vale duecento dinar per cento,
la sua ketubba è riscossa e se c'è un guadagno va agli orfani, ma se c'è una perdita va a lei.
Se la sua ketubba valeva cento
e lei vendette dai beni dell'eredità, per incassare la sua ketubba, un campo
che vale cento e un dinar per cento dinar,
la sua vendita è nulla,
persino se lei dice:
"Restituirò un dinar agli eredi"
la sua vendita è nulla.
Rabban Shimon ben Gamliel 
dice:
La sua vendita è sempre valida,
finchè vi sia nell' onaa abbastanza 
perchè rimanga agli eredi, senza che vi fosse stata onaa, una superficie di terreno
pari a un campo adatto alla semina di nove kav, che è la misura minima di un campo lavorabile,
o ad un giardino adatto alla semina di mezzo kav, che è la misura minima per un giardino,
e secondo l'opinione di R'Akiva
una superficie di terreno pari ad un giardino adatto alla semina di un quarto di kav.
Se la sua ketubba era 
di quattrocento zuz, come ad esempio la ketubba dei Kohanim,
e lei vendette dai beni dell'eredità quattro campi, a questo acquirente per cento,
e a questo per cento, e ad un terzo per cento,
e all'ultimo, il quarto, vendette un campo del valore 
di cento e un dinar per cento dinar,
la vendita dell'ultimo è nulla, secondo l'opinione del Tanna Kamma sopra,
e le vendite di tutti gli altri sono valide.
Mishna 98a
. . . . . .
98b
. . . . . .
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo e a piè pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein