Make your own free website on Tripod.com
 

 
Ketubbot - Metziat Haisha - 69
69b METZIAT HAISHA CAPITOLO SESTO KETUBBOT

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo e a piè pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi

 
. . . . . .
Mishna

 

Nel caso di uno che affidò della moneta, una certa somma ad una persona di fiducia per sua figlia, e lei, dopo che si sposò, dice: "Mi fido di mio marito, date il denaro a lui che sicuramente farà il mio interesse", non viene ascoltata, piuttosto che il fiduciario del padre della sposa faccia quello che gli era stato detto di fare per la figlia perchè è mitzva mettere in pratica la volontà del defunto. Parole di R'Meyr.
R'Yose dice:
Non è più di un campo e lei vuole venderlo, ed è come se lo vendesse da ora e noi possiamo dare la somma al marito di lei.
Di cosa si sta parlando che si deve dare i soldi al marito, di una maggiorenne, ma se è minorenne le sue azioni non hanno valore.
Mishna 69
Ghemara La Ghemara cita una Baraita il cui argomento è connesso con la machloket presente nella nostra Mishna:
Rabbanan insegnarono in una Baraita: CHI AFFIDA DELLA MONETA PER IL SUO GENERO PER ACQUISTARE CON ESSA UN CAMPO PER SUA FIGLIA, E LEI DICE: "VENGA DATA A MIO MARITO", se lo disse DAL MATRIMONIO in avanti, NE HA IL DIRITTO, le diamo retta e consegnamo la moneta al marito perchè era intenzione del padre che la somma fosse nelle mani del suo fiduciario fino al matrimonio. Ma se lo disse DAL FIDANZAMENTO, CHE IL FIDUCIARIO FACCIA QUELLO CHE GLI ERA STATO DETTO DI FARE, PAROLE DI R'MEYR. R'YOSE DICE: LA MAGGIORENNE, SIA DAL MATRIMONIO, SIA DAL FIDANZAMENTO NE HA IL DIRITTO, LA MINORENNE, SIA DAL MATRIMONIO, SIA DAL FIDANZAMENTO CHE IL FIDUCIARIO FACCIA QUELLO CHE GLI ERA STATO DETTO DI FARE.
La Ghemara spiega:
Quale è la differenza tra loro? Se diciamo che la differenza tra loro è la minorenne che si pronunciò dal fidanzamento in poi, a proposito della quale R'Meyr riteneva che avesse il diritto di consegnare la somma al marito, e venne R'Yose a dire che persino dal matrimonio allo stesso modo, la maggiorenne si e la minorenne no, la prima ha il diritto che la somma venga consegnata al marito ma la minorenne no. In questo caso 
dimmi ora la sefa: Di cosa si sta parlando che si deve dare i soldi al marito, di una maggiorenne, MA SE È MINORENNE LE SUE AZIONI NON HANNO VALORE. Ora chi è l'autore di essa sefa? Se diciamo che è R'Yose, già dalla resha lo hai sentito, infatti R'Yose insegnò che il fiduciario dia retta alla figlia solo se è maggiorenne, perchè R'Yose disse: NON È PIÙ DI UN CAMPO E LEI VUOLE VENDERLO, ED È COME SE LO VENDESSE DA ORA, e ad ogni modo faccia dei soldi ciò che crede! E da qui impariamo che solo nel caso della maggiorenne, che è in grado di vendere campi, che R'Yose le dà diritto al denaro, ma nel caso della minorenne, che non è in grado di vendere campi, no. Perchè R'Yose dovrebbe tornare a sottolineare che egli parla solo della maggiorenne? Piuttosto devi dire che la sefa rappresenta l'opinione di R'Meyr e non quella di R'Yose, ed è come se la nostra Mishna mancasse di un brano e così dovesse insegnarsi: CHE IL FIDUCIARIO FACCIA QUELLO CHE GLI ERA STATO DETTO DI FARE.  DI COSA SI STA PARLANDO che non le si dà retta? DAL FIDANZAMENTO, MA DALLO SPOSALIZIO NE HA IL DIRITTO, che la somma sia data al marito. DI COSA SI STA PARLANDO che ne ha il diritto? QUANDO È GRANDE, MA SE È PICCOLA LA SUA AZIONE NON HA ALCUN VALORE.Concludi da qui che anche nella Baraita quando R'Meyr dice "dal matrimonio ne ha il diritto", si riferisce solo alla grande, ma quanto alla piccola R'Meyr concorda con R'Yose che non le se dà retta in nessun caso.
La Ghemara conclude: 
Invece, la maggiorenne dal fidanzamento è la differenza che c'è tra loro, cioè la machloket tra R'Meyr e R'Yose verte sulla maggiorenne che si espresse all'epoca del fidanzamento, caso in cui per R'Meyr non le si dà retta e per R'Yose, sì.
La Ghemara riporta una machloket di Amoraim per quanto concerne l'halacha:
Venne detto: R'Yehuda disse a nome di Shmuel: L'halacha è secondo R'Yose, e la maggiorenne anche se si espresse all'epoca del fidanzamento ha diritto a che il denaro lasciato dal padre venga consegnato al marito, Rava disse a nome di R'Nachman: L'halacha è secondo R'Meyr, e se si espresse all'epoca del fidanzamento non ha diritto a che il denaro lasciato dal padre venga consegnato al marito anche se è maggiorenne.
69b
. . . . . .
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo e a piè pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein