Make your own free website on Tripod.com
 

 
 
Yevamot - Haba 'Al Yevimto - 64
64a HABA 'AL YEVIMTO CAPITOLO SESTO YEVAMOT

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi
Mishna Se uno sposò una donna e rimase con lei dieci anni ma lei non gli partorì un figlio, non gli è permesso di astenersi dall'adempimento del precetto di "dar frutto e moltiplicarsi", ma la deve divorziare e sposare un altra o sposare una seconda moglie oltre a lei. Se egli la divorziò, lei può sposarsi con un altro, benchè anche il secondo debba adempiere al precetto di "dar frutto e moltiplicarsi", ed anche il secondo può stare con lei dieci anni.
Ma se lei restò incinta e poi abortì, egli conta i dieci anni dal momento in cui abortì.
Quarantesima Mishna
Ghemara La Ghemara cita una Baraita di argomento simile alla Mishna:
Rabbanan insegnarono in una Baraita: Se uno SPOSÒ UNA DONNA E RIMASE CON LEI DIECI ANNI MA LEI NON gli PARTORÌ un figlio, EGLI LA DEVE DIVORZIARE E DEVE DARLE il denaro delLA KETUBBA, e poi sposi un'altra,PERCHÈ FORSE NON EBBE IL MERITO DI COSTRUIRSI una famiglia DA LEI. E ANCHE SE DELLA COSA NON VI È UNA PROVA dalle Scritture, VI È DELLA COSA UN ACCENNO dal seguente versetto: "Così Sarai, la moglie di Avraham, prese Hagar l'Egiziana, la sua serva ALLA FINE DI DIECI ANNI DEL RISIEDERE AVRAHAM NELLA TERRA DI KENA'AN, e la diede ad Avraham suo marito, a lui come moglie". Da qui noi vediamo che dopo dieci anni Avraham prese un'altra moglie per avere figli.
La Baraita trae un'altro insegnamento della questo versetto:
Ciò che la Tora specifica che Avraham prese in moglie Hagar dopo dieci anni di sterilità in Eretz Israel, è per insegnarti che il risiedere al di fuori della terra di Israel non gli vale per la conta dei dieci anni di sterilità, perciò, possiamo derivare che per ogni coppia senza figli, se durante i dieci anni, egli si ammalò, o lei si ammalò, o se entrambi erano rinchiusi in prigione, i giorni occupati da questi eventi non gli valgono per la conta. 
La Ghemara chiede:
Gli disse Rava a Rav Nachman: Ma mettiamo che [la Baraita] prenda le mosse da Yitzchak e impari che un uomo può vivere con una donna sterile per venti anni. Perchè è scritto: "Ed Isacco aveva quarant'anni quando prese Rebecca . . .", e nel seguito è scritto: "ed Isacco aveva sessant'anni quando li partorì".È chiaro che Isacco rimase con Rebecca come unica moglie per venti anni nonostante lei fosse sterile.
La Ghemara risponde:
Gli disse [Rav Nachman a Rava]: Era Yitzchak ad essere sterile ed egli lo sapeva.
La Ghemara domanda:
Ma se le cose stanno così, come possiamo imparare il limite di dieci anni da Avraham? Anche Avraham era sterile! Come la Ghemara spiegherà più avanti.
La Ghemara ci fa notare la differenza tra il versetto che si riferisce alla vita di Avraham e quello che si riferisce alla vita di Yitzchak:
Quello, il versetto "ed Isacco aveva sessant'anni quando li partorì", è necessario in accordo a quanto insegnò R'Chiya bar Abba, perchè disse R'Chiya bar Abba in nome di R'Yochanan: Perchè fu ricordato nella Tora il numero degli anni di Yishmael? Perchè venissero calcolati in base ad esso il numero degli anni di Yaakov.
La Ghemara adduce una prova circa l'asserzione che Ytzchak era sterile:
Disse R'Ytzchak: Isacco nostro padre era sterile come è detto nella Tora: "Isacco implorò Hashem alla presenza di sua moglie perchè lei era sterile." Ora il versetto non dice: "su sua moglie", ma "alla presenza di sua moglie". Questo insegna che erano sterili entrambi e così Isacco pregò per la propria sterilità e Rebecca per quella di lei.
La Ghemara chiede:
Ma se le cose stanno così, che sia Isacco che Rebecca erano sterili, perchè il versetto conclude: "E Hashem lo ascoltò?" Avrebbe dovuto dire: "E Hashem li ascoltò"!
La Ghemara spiega:
Benchè entrambi pregarono ed entrambi vennero esauditi, la Tora ricorda la preghiera di Isacco perchè non è paragonabile la preghiera di un giusto figlio di un giusto con la la preghiera di un giusto figlio di un malvagio, e tale era Rebecca figlia di Betuel che era un idolatra.
La Ghemara si sofferma sulla sterilità dei Patriarchi:
Disse R'Ytzchak: Perchè i nostri padri erano sterili? Perchè il Santo, Benedetto Egli sia, si compiace delle preghiere dei giusti.
La Ghemara ci offre alcune considerazioni sulla radice  ('atar) usata dalla Tora per la preghiera di Isacco:
Disse R'Ytzchak: Perchè la preghiera dei giusti fu paragonata ad un forcone ('atar)? Perchè come questo forcone rivolta il grano da un posto all'altro, così anche la preghiera dei giusti rivolta, per così dire, gli attributi del Santo, Benedetto Egli sia, dall'attributo di ira all'attriburo di misericordia.
. . . . . .
64b
. . . . . .
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi