Make your own free website on Tripod.com
 

 
Yevamot - Rabban Gamliel - 53
53a RABBAN GAMLIEL  CAPITOLO QUINTO YEVAMOT

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi

 
. . . . . .
53b
. . . . . .
Hadrab 'Alach Rabban Gamliel
TORNEREMO DA TE  RABBAN  GAMLIEL



 
Yevamot - Haba 'Al Yevimto - 53
53b HABA 'AL YEVIMTO CAPITOLO SESTO YEVAMOT

 
 
 
Mishna Colui che ha un rapporto sessuale con la sua yevama, sia per errore perchè pensava che fosse sua moglie, sia con proposito diverso dall'assolvimento del precetto, sia per costrizione sia per volontà, persino se lui fece per errore e lei fece di proposito, lui fece di proposito e lei fece per errore, lui fece per costrizione e lei non fece per costrizione, lei fece per costrizione e lui non fece per costrizione, non conta se ebbe un rapporto parziale, non conta se ebbe un rapporto completo - ha acquistato la donna come moglie, viene in possesso dei beni del fratello e per divorziare la donna bisogna darle il ghet,perchè non c'è alcuna divisione tra un tipo di rapporto sessuale e un altro tipo di rapporto sessuale, persino contro natura,agli effetti dell'halacha, e lo stesso vale per chi ebbe un rapporto sessuale con una di tutte le 'arayot della Tora o con le pesulot, come: la vedova per il Kohen Gadol, la divorziata e la chalutza per il Kohen Hediot, la mamzeret  e la netina per un Israel, una figlia di Israel per un mamzere un natin - l'ha resa pesula per la Kehuna, e quanto alla mamzert e alla netina che erano già pesulot per la Kehuna, riceve per essersi unito a loro la pena della fustigazione, e non c'è alcuna divisione tra un tipo di rapporto sessuale e un altro tipo di rapporto sessuale, persino contro natura,agli effetti dell'halacha. Trentatreesima Mishna
Ghemara La Ghemara chiede:
Cosa vuol dire l'espressione della Mishna "persino se lui fece per errore e lei fece di proposito", che insegnamento vi è racchiuso? Infatti già dicemmo che non vi è distinzione tra "senza volere" e "apposta" nei riguardi della validità dell'acquisto della yevama!
La Ghemara risponde:
Il Tanna si è espresso con la formula "non c'è bisogno", in questa maniera: Non c'è bisogno di dire nel caso in cui lui fece per errore, perchè pensava che fosse sua moglie, e lei fece come una che mira dell'assolvimento del precetto, o anche nel caso in cui lui fece con proposito diverso dall'assolvimento del precetto,  e lei fece come una che mira dell'assolvimento del precetto, ma persino nel caso in cui lui fece per errore, perchè pensava che fosse sua moglie, e lei fece con proposito diverso dall'assolvimento del precetto, che cioè nessuno dei due mirava all'assolvimento del precetto - persino così l'atto sessuale ha acquistato la yevama come moglie a tutti gli effetti, lo yavam viene in possesso dei beni del fratello e per divorziarla bisogna darle il ghet.

La Ghemara chiede:
Colui che fa per costrizione di cui parla la Mishna a cosa assomiglia, di che tipo di costrizione parla la Mishna, trattandosi di un uomo?
La Ghemara analizza il problema:
Se dirai che si parla del caso in cui lo costrinsero i goym, che lo minacciarono di morte se si fosse rifiutato di avere quel dato rapporo sessuale, e lui andò su di lei - ma disse Rava nei riguardi di questo argomento: Non vi è costrizione per quanto riguarda colui che va sulla 'erva! Che nessuno può sostenere che andò sulla 'erva per costrizione, anche se non lo fece per sua libera iniziativa, perchè non vi è erezione che non sia volontaria. 
La Ghemara propone una soluzione alla luce di quanto detto:
Invece un caso di costrizione che potrebbe venir preso in considerazione nel nostro caso è che la yevama si accoppiò con lui mentre lui dormiva.
La Ghemara respinge questa soluzione:
Ma disse R'Yehuda:[da Daf 54a Mentre lui dormiva non acquistò la sua yevamacome moglie, perchè la sua erezione è stata del tutto inconsapevole. da Daf 54a]

Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi