Make your own free website on Tripod.com
 

 
 
Yevamot -  Ho choletz livimto - 45
45a HA CHOLETZ LIVIMTO CAPITOLO QUARTO YEVAMOT

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi
[da Daf 44b:La Ghemara porta un argomento correlato:
Disse Rabba bar Bar Chana in nome di R'Yochanan: Tutti concordano nel caso di uno schiavo o un goy che va su una figlia di Israel che il figlio è mamzer.
La Ghemara chiede:
Chi intendiamo per "tutti concordano"?
La Ghemara risponde:
È Shimon Hatimni. Perchè sebbene disse Shimon Hatimni: Non vi è mamzer dai chaive lavin, questo vale da Daf 44b]per i chaive lavin su cui i kiddushin hanno presa, tuttavia qui, nel caso dello 'oved kochavim e dello schiavo, siccome su di loro i kiddushin non hanno presa, sono simili ai chaive kritot e il figlio da loro nato è mamzer
La Ghemara sferra un attacco da una Baraita:
Attaccarono da una Baraita: nel caso in cui UN GOY OUNO SCHIAVO VA SU UNA FIGLIA DI ISRAEL - IL FIGLIO È MAMZER.R'SHIMON BEN YEHUDA DICE: NON VI È MAMZER SE NON DA CHI TRASGREDÌ AD UN DIVIETO DI 'ERVA E VIENE PUNITO COL KARET. Da cui si impara che il Tanna che è dell'opinione che il mamzer proviene solo dai chaive kritot, che è poi la shita di Shimon Hatimni, ritiene anche che il figlio del goy o dello schiavo non è mamzer, contrariamente a quanto afferma R'Yochanan.
La Ghemara rinnova la sua domanda:
Piuttosto, disse R'Yosef: Chi intendiamo per "tutti concordano"?
La Ghemara risponde:
È Rebbi. Perchè sebbene Rebbi dice che queste cose (dette nella Mishna più innanzi, Daf 52b) non son dette che secondo il parere di R'Akiva, il quale fa della chalutza una 'erva in tutto e per tutto, rendendo del tutto nulli i kiddushin fatti su di lei, e lui medesimo (Rebbi) non la pensa così ma condivide l'opinione di Shimon Hatimni, tuttavia, riguardo al goy e allo schiavo è d'accordo che i loro kiddushin non abbiano alcuna presa e quindi il figlio è mamzer nonostante che essi non sono chaive kritot.
Da dove ci viene questa conoscenza?
La Ghemara racconta:
Perchè quando R'Dimi venne da Eretz Israel a Bavel disse a nome di R'Yitzchak bar Avudimi che lo disse a nome di Rabbenu (Rebbi): nel caso di un goy o di uno schiavo che va su una figlia di Israel - il figlio è mamzer.
La Ghemara riporta un episodio avvenuto che illustra questa legge:
R'Acha Sar Habira e R'Tanchum, figlio di R'Chiya da Kefar 'Acco riscattarono quelle tali prigioniere che andavano da Armon a Teveria. Ce ne era una che era incinta di un goy ed essi andarono dinnanzi a R'Ami a chiedere quale fosse lo status del figlio di quella prigioniera quando fosse nato. Disse loro: R'Yochanan, R'Elazar e R'Chanina dicono tutti: nel caso di un goy o di uno schiavo che va su una figlia di Israel - il figlio è mamzer.
La Ghemara commenta:
Quando sentì questo racconto disse R'Yosef: Che gran cosa è citare dei personaggi! Ma Rav e Shmuel a Bavel, e R'Yehoshua ben Levi e Bar Kappara in Eretz Israel, e ci sono quelli che scambianoBar Kappara e mettono al suo posto gli Anziani del Sud, e tutti dicono: un goy o uno schiavo che va su una figlia di Israel - il figlio è kasher. Tuttavia disse R'Yosef: Non per l'importanza dei molti Chachamim che dicono che il figlio è mamzer l'halacha decide che il figlio è mamzer perchè ci sono dall'altra parte molti che ritengono che non è mamzer, ma ciò che fa decidere che il figlio è mamzer è perchè tale è la shitadi Rebbi! E su di lui si basarono e non sulle shitot degli Amoraim.
La Ghemara riporta una prova che questa è la shita di Rebbi:
Perchè quando R'Dimi venne da Eretz Israel a Bavel disse a nome di R'Yitzchak bar Avudimi che disse a nome di Rabbenu (Rebbi)dissero: un goy o uno schiavo che va su una figlia di Israel - il figlio è mamzer.
La Ghemara riporta un'altro parere:
R'Yehoshua ben Levi disse: il figlio è rovinato.
La Ghemara chiede:
Secondo chi il figlio è rovinato?
La Ghemara analizza:
Forse dirai che è rovinato nei riguardi della comunità? Ma disse R'Yehoshua stesso, sopra, il figlio è kasher !
La Ghemara tenta di concludere:
Piuttosto egli è pasulper la Kehuna. Infatti tutti gli Amoraim che decidono che tale figlio è kasher per la comunità concordano sul fatto che il figlio è difettoso riguardo alla Kehuna. E ciò si impara da un kal vachomer dalla vedova che viene espresso così: Se la vedova per il Kohen Gadol, la cui proibizione non è uguale per tutti, infatti la vedova è proibita soltanto a lui, ciononostante il figlio di lei natole cioè dall'unione vietata con il Kohen Gadol, è difettoso per la Kehuna ed è challal, costei la donna incinta di un goy, la cui proibizione è uguale per tutti,non è logico che suo figlio sia difettoso per la Kehuna?
. . . . . .

La Ghemara  conclude:
Gli disse Abbaye a R'Yosef: Cosa hai visto di particolare che ti appoggi all'insegnamento di R'Dimi, appoggiati all'insegnamento di Ravin! Infatti questa è la tradizione di Rabin: Perchè quando Ravin venne da Eretz Israel a Bavel, disse: R'Natan e R'Yehuda Hanasi insegnano su questo caso del figlio di una donna messa incinta da un goy, nel senso della permissione. Ed ora chi è R'Yehuda Hanasi? È Rebbi. Da cui si conclude che alcuni ritengono che anche Rebbi decidesse in senso permissivo.
La Ghemara  commenta:
E anche Rav insegnava su questa materia nel senso della permissione.
La Ghemara  riporta un fatto accaduto a Rav:
Come nel caso di quello che si presentò dinnanzi a Rav e gli disse: Se un goy o uno schiavo che va su una figlia di Israel, quale è lo status del figlio che nasce da questa unione? E gli stava domandando su sè stesso, che questo era il suo caso. 
Gli disse Rav: Il figlio è kasher
Gli disse: Se tu pensi così, allora dammi tua figlia in sposa. Se sono kasher, perchè non dovrei poterla sposare? 
Gli rispose Rav: Non te la dò. 
Ora, siccome Rav aveva dato una risposta halachica originale, disse Shimi bar Chiya a Rav: Tu hai emesso un verdetto originale, ore sei tenuto a dimostrare che sei sicuro di quanto hai detto e dargli tua figlia! Glielo disse però in forma allusiva: La gente dice questo proverbio: Un cammello nella terra dei Medi, danza in un kav(una misura molto ristretta per un cammello!), ora, ecco il kav, ecco il cammello ed ecco la terra dei Medi, . . . e con tutto ciò il cammello non danza! Se come hai detto quello è kasher sii coerente, e dagli la tua figlia in sposa! 
Gli disse Rav a Shimi bar Chiya: fosse anche come Yihoshua bin Nun, non gli darei mia figlia. 
Gli disse Shimi: Se fosse come Yihoshua bin Nun, se il signore, Rav, non gliela desse, altri gliela darebbero, ma questo, che venne a chiederti una risposta, se il signore, Rav, non gliela darà, gli altri anche non gliela daranno! Perchè tu solo lo permetti mentre gli altri lo proibiscono di sposare una figlia di Israel. 
E quello non se ne andava di dinnanzi a lui. 
Allora Rav posò i suoi occhi su di lui sdegnato per la sua impudenza e quello morì.
Vediamo, ad ogni modo, che Rav in questo caso permetteva.
La Ghemara  aggiunge:
E anche R'Matana insegna che in questo caso è permesso, e anche R'Yehuda insegna che in questo caso è permesso, perchè quando una persono con un simile problema venne alla presenza di R'Yehuda, R'Yehuda gli disse: va e nasconditi, cioè nascondi la tua origine, o sposa una donna di quelle come te, che hanno il tuo stesso problema. Da questo consiglio si capisce che R'Yehuda lo riteneva kasher, e per questo gli dette il consiglio di nascondere la sua origine. 
E similmente quando una persono con un simile problema venne alla presenza di Rava, Rava gli disse: o che esci dal paese e vai in un paese dove non conoscono la tua origine o sposa una donna di quelle come te, che hanno il tuo stesso problema.
La Ghemara  porta un nuovo caso di tipo simile:
Mandarono gli abitanti di Be Michse una interrogazione a Rabba: Chi è mezzo schiavo e mezzo libero e andò su una figlia di Israel, che cos'è il figlio che nasce da questa unione?
Disse loro Rabba: Ora se fosse completamente schiavo, diciamo che il figlio è kasher, se lo è per la metà bisogna ribadire che è kasher?
La Ghemara  domanda:
L'autore di questa decisione halachica: se un goy o uno schiavo andarono su una figlia di Israel, il figlio che nasce è kasher,

45b
chi è? R'Yehuda. Ma come? R'Yehuda stesso disse: Colui che è per metà schiavo e per metà libero e va su una figlia di Israel - per quel figlio che nasce da questa unione non vi è rimedio per permettergli di entrare nella comunità di Israel!?
La Ghemara  respinge questa prova:
Da là non c'è nulla da dimostrare perchè questo verdetto di R'Yehuda è stato detto a proposito del caso particolare in cui un mezzo schiavo fece i kiddushin una figlia di Israel e dopo di ciò coabitò con lei, che allora il figlio nato da questa unione è pasul perchè succede che il lato per cui egli è schiavo coabita con la moglie dell'uomo libero, che è la seconda metà di lui stesso i cui kiddushin hanno presa per cui, per quella metà, lei è sua moglie, proibita tuttavia alla sua metà di schiavo. Se tuttavia egli convisse con lei senza kiddushin il figlio sarebbe kasher.
La Ghemara  solleva una difficoltà:
Ma come! I sapienti di Nehardea dissero in nome di R'Yaakov: Secondo l'opinione di chi dichiara pasul il figlio della Israelit nato da un goy - lo dichiara pasul anche se figlio di una donna libera da vincoli matrimoniali (penuya), secondo l'opinione di chi dichiara kasher  il figlio della Israelit nato da un goy - lo dichiara kasher anche se figlio di una donna legalmente di un uomo. Ed entrambi quelli che dichiarano pasul e quelli che dichiarano kashernon lo impararono che dalla legge della moglie del padre. Chi dichiara pasul pensa: se nel caso di un figlio che coabitò con la moglie del padre, sulla quale non hanno presa i suoi kiddushin, il figlio che nasce da questa unione è mamzer, così pure nel caso di uno che coabita con ogni donna su cui non hanno presa i suoi kiddushin, il figlio che nasce da questa unione è mamzer, e questo comprende anche il figlio del goy i cui kiddushin non hanno presa. Chi dichiara kasher pensa: se la moglie del padre, che solamente nei suoi riguardi, del figlio, non hanno su di lei presa i kiddushin, se lei è vedova o divorziata, ma nei riguardi di altri hanno su di lei presa i kiddushin, se lei è vedova o divorziata, ad eccezione del goy o schiavo i cui kiddushin non hanno alcuna presa, e quindi il figlio non è mamzer.

. . . . . .

Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi