Make your own free website on Tripod.com
 

 
 
Yevamot -  Ho choletz livimto - 38
38a HA CHOLETZ LIVIMTO CAPITOLO QUARTO YEVAMOT

 
È permesso copiare e divulgare la presente pagina a condizione che a capo pagina sia riportata la scritta da "Chavruta" di Rav Mordechai Goldstein

 
 
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi
. . . . . .
Mishna La shomeret yavam che venne in possesso di beni per eredità da suo padre, Bet Shammai e Bet Hillel concordano, che vende e dona e ciò che fa resta cosa valida.
Se morì, cosa si farà con la sua ketubba e con quei beni i cosidetti nichse melog, che entrano con lei in possesso del marito ed escono con lei quando lei esce dal marito, con il divorzio o la vedovanza?
Bet Shammai dicono: se li dividano in parti uguali gli eredi del marito con gli eredi di suo padre,
e Bet Hillel dicono: i beni restino nelle mani di chi li tiene. Come?
La ketubba nelle mani degli eredi del marito, i beni che entrano ed escono con lei nelle mani degli eredi del padre.
Se lo yavamla fece entrare in casa sua come moglie, lei è come sua moglie a tutti gli effetti, soltanto in una cosa lei è diversa da un'altra moglie, in ciò che la sua ketubba grava sui beni del primo marito e non su quelli del secondo.
Ventitreesima Mishna
Ghemara . . . . . .
38b
. . . . . .
Daf successivo Daf precedente Torna a Daf Yomi