Make your own free website on Tripod.com
 
La Ghemara verifica la possibilità di interpretare la machoket tra Rabba e Rava, su quale sia il motivo per cui lo shaliach deve dire: Dinnanzi a me . . . ecc., come una machloket tra altri Tannaim:
Si insegna nella nostra Mishna: E I CHACHAMIM DICONO: NON OCCORRE CHE DICA: "DINNANZI A ME FU SCRITTO E DINNANZI A ME FU FIRMATO" SE NON COLUI CHE PORTA un ghet DA UN PAESE D'OLTREMARE ad Eretz Yisrael E CHI lo PORTA FUORI da Eretz Yisrael a un paese d'oltremare, da cui deduciamo che Tanna Kamma pensava: Chi porta il ghet fuori da Eretz Yisrael non deve dire: Dinnanzi a me . . . ecc., 
La Ghemara si interroga sul fondamento della machloket:
Perché non dire che in questo divergono, che uno studioso Tanna Kamma pensava: Il motivo per cui lo shaliach deve dire: Dinnanzi a me . . . ecc.è perchè quelli di oltremare non sono esperti e non sanno che un ghet va compilato lishmah[daf 4b] ma quelli che abitano in Eretz Yisrael sono esperti. E uno studioso Chachamim pensava: Il motivo per cui lo shaliach deve dire: Dinnanzi a me . . . ecc.è perchè non si trovano testimoni per convalidarlo il ghet e quelli che abitano in Eretz Yisrael anch'essi non sono soliti a trovarsi nei paesi d'oltremare, e per questo anche lo shaliach che porta un ghet da Eretz Yisrael a un paese d'oltremare deve dire: Dinnanzi a me . . . ecc.
La Ghemara respinge la precedente ipotesi:
No, Rabba e Rava non riproducono la machloket tra Tanna Kamma e Rabban Gamliel perché Rabba può spiegare a modo suo la Mishna in modo che entrambi i Tannaim la pensino come lui e allo stesso modo Rava può spiegare a modo suo la Mishna in modo che entrambi i Tannaim la pensino come lui.
La Ghemara spiega come interpreterebbe Rabba la machloket tra i Tannaim:
Rabba può spiegare a modo suo, che secondo lui entrambi i Tannaim ritengono che il motivo per cui lo shaliach deve dire: Dinnanzi a me . . . ecc.è perchè quelli di oltremare non sono esperti e non sanno che un ghet va compilato lishmah, ma qui nella Mishna citata divergono sull'opportunità di emettere un decreto su quello sullo shaliach che esporta un ghet da Eretz Yisrael ad un paese d'oltremare per via di quello che importa un ghet da un paese d'oltremare verso Eretz Yisrael, affinché non imparino dal primo che anche nel caso del secondo non occorre dire: Dinnanzi a me . . . ecc., perché Tanna Kamma pensava: Non si decreta su quello che esporta per via di quello che importa, mentre Rabbanan che appaiono alla fine della Mishna pensavano: Si decreta su quello che esporta per via di quello che importa.