Make your own free website on Tripod.com
 
La Ghemara passa a considerare la shita di R'Shimon nella Mishna:
R'SHIMON DICE: PERSINO QUELLI ghittin di donne e atti di liberazione di schiavi firmati da due idolatri SONO KSHERIM ecc.
La Ghemara obietta:
Ma siccome essi non hanno né kiddushin ghirushin nei riguardi delle loro mogli non possono nemmeno compilare e consegnare un ghet, non possono in altre parole determinare la recisione tra moglie e marito operata dal ghet - !! - 
Come può dire R'Shimon che essi possono essere i firmatari di un ghet?
La Ghemara spiega: 
Disse R'Zera: Abbracciò R'Shimon la shita di R'Elazar, che disse: Sono i testimoni della consegna a determinare la recisione tra moglie e marito operata dal ghet. Quindi se il ghet è stato consegnato alla presenza di testimoni di Israel esso è kasher anche se porta firme di idolatri.
La Ghemara obietta:
Eppure disse R'Abba: R'Elazar ammette che se un ghet è falsificato al suo interno perché firmato da testimoni pesulim che si trovano "all'interno del documento", esso è pasul! E benché R'Elazar dichiara kasher un ghet che non porta nessuna firma, egli riconosce che quando esso porta firme pesulot esso è pasul se non altro derabbanan, per evitare che la gente ne faccia uso basandosi sulle firme anche senza i testimoni della consegna. Torna la domanda, anche se R'Shimon abbraccia la shita di R'Elazar come può dichiarare kasher un ghet firmato da idolatri?
La Ghemara spiega: 
Di cosa ci stiamo occupando qui di quale caso?